IL RISCHIO BIOLOGICO


Il terreno è un mezzo nel quale i microrganismi vivono, si moltiplicano e svolgono il loro ciclo biologico, proprio il terreno quindi costituisce per l'uomo una fonte di contatto con virus e batteri che sappiamo essere talvolta portatori di agenti patogeni e di malattie.

I1 contatto con microrganismi patogeni avviene molto spesso anche attraverso gli animali, mezzo di contaminazione molto efficace.

I1 lavoratore agricolo ha la sua vita legata al terreno e agli animali più di ogni altra categoria quindi il rischio di trasmissione delle varie patologie sia per contagio diretto che indiretto è più elevato rispetto ad altri lavoratori.

Le affezioni alle quali può essere soggetto il lavoratore agricolo si possono classificare in virali, da rickettsie e batteriche.

Le affezione virali sono un capitolo molto vasto e non ancora completamente conosciuto; per esempio ci sono sempre più indizi che portano a pensare che durante i periodi interepidemici della diffusione fra gli uomini gli animali rappresentino il mezzo nel quale i virus stazionano.

E' da sottolineare come numerosi virus e micoplasmi di animali possono essere presenti negli alimenti sotto forma di contaminanti, da qui l'esigenza di controllare la produzione alimentare ora resa obbligatoria con l'acquisizione di normative europee.


[ Indietro ] [ Indice ] [ Avanti ]

Home Page Menu' Principale Scriveteci