MALATTIE VIRALI CHE NELLE NOSTRE ZONE POSSONO ESSERE TRASMESSE DAGLI ANIMALI


La rabbia: è una delle zoonosi più importanti che si trasmette all'uomo mediante morsicatura di un animale rappresentato nel 90 % dal cane e nel 5 % dal gatto, altri animali che possono essere recettivi sono il lupo, i bovini, i suini e i conigli.

La profilassi è basata sulla lotta contro la rabbia nei cani e con la vaccinazione antirabbica per le persone a rischio.

L'afta epizootica: colpisce soprattutto i bovini ma anche gli ovini e i suini.

L'uomo raramente viene colpito ma si può ammalare per contatto con lesioni esterne dell'animale (mungitura) o manipolando materiale infetto (stallatico) o per ingestione di carni o latte infetti.

Generalmente nell'uomo la malattia ha decorso non grave.

La Congiuntivite di Newcastle: provoca nei volatili la pseudopeste aviaria, nell'uomo provoca una congiuntivite membranosa che guarisce spontaneamente.

La coriomeningite linfocitaria: presente nei roditori nei cani e nei suini che eliminano il virus con le feci. Nell'uomo si manifesta come un'affezione influenzale con interessamento delle meningi, ha esito favorevole.

Il dengue trasmesso da alcuni tipi di zanzare ha un decorso acuto con prognosi benigna.

La febbre dei pappataci: trasmessa forse dai roditori, ha decorso benigno.

La stomatite vescicolare: trasmessa da equini, suini e cervi. Ha decorso benigno.

Il vaiolo bovino: colpisce gli addetti alla mungitura delle vacche. Forma rara a decorso benigno.


[ Indietro ] [ Indice ] [ Avanti ]

Home Page Menu' Principale Scriveteci