MALATTIE DOVUTE A FUNGHI


I miceti si trovano principalmente nell'ambiente agricolo, il contagio è favorito dal contatto con cereali (foglie, frutta, paglia, lana) e con terreno, dalla convivenza con animali (equini, bovini, cani, gatti, suini, piccioni ecc.).

I lavoratori addetti alla trebbiatura o immagazzinamento del fieno possono essere affetti da varie forme di micosi. L'infezione può avvenire per via inalatoria, per via digerente o attraverso lesioni cutanee.

In Italia le infezioni sono molto più frequenti di quanto si creda, vanno segnalate in particolar modo le sindromi actinomicotiche con localizzazione polmonare, addominale e cervico facciale. Le sporotricosi con forme nodulari simili a gomme seguite da ascessi freddi.

La profilassi è piuttosto complessa per la difficoltà di proteggere il personale.

Infine si devono segnalare le dermatomicosi da tricophyton (tigna tonsurante) e da acorion shoenlei (tigna favosa), da animali (coniglio, polli, cani, buoi) che possono passare all'uomo.


[ Indietro ] [ Indice ] [ Avanti ]

Home Page Menu' Principale Scriveteci